assicurazioni vita unit linked

Assicurazioni vita: come investire i risparmi nelle polizze Unit Linked

Condividi

 

Le assicurazioni sulla vita Unit Linked sono particolari forme di investimento impignorabili e insequestrabili. Permettono di investire i risparmi e di garantire un capitale alla propria famiglia anche quando non ci saremo più, ma necessitano di un’attenta valutazione.

Lo scenario dei mercati degli ultimi anni ha portato i risparmiatori a cercare delle alternative più profittevoli rispetto ai titoli di stato e agli strumenti d’investimento più tradizionali, visti i loro rendimenti scarsi o addirittura negativi. Molti scelgono di stipulare una polizza vita Unit Linked, un prodotto assicurativo con caratteristiche miste a quelle dei prodotti di investimento. Si tratta di vere e proprie forme di investimento a premio unico, il cui rendimento è collegato a un’attività finanziaria sottostante. Come dice il nome stesso, infatti, sono polizze legate (Linked) a quote di fondi di investimento o SICAV, fondi comuni di investimento esteri (Unit). Cosa significa?

In generale, le assicurazione sulla vita possono servire a mantenere il tenore di vita della famiglia dopo la morte dell’assicurato (Polizza vita temporanea caso morte TCM), di mettere al riparo un mutuo (Polizza vita mutuo), proteggere dagli imprevisti e risparmiare (Polizza vita caso vita) o proteggere dagli imprevisti e avere una pensione integrativa (Polizza vita mista). Si consigliano spesso alle famiglie monoreddito, a chi ha figli piccoli o a chi ha un grosso debito a carico, come appunto un mutuo, un finanziamento o un prestito. Le polizze vita sono indicate anche in ambito aziendale per assicurare, per esempio, una persona che ricopre un ruolo chiave nell’attività. Questi tipi di polizze possono essere inquadrate in due grandi categorie, quelle a gestione separata e le Unit Linked. Le prime garantiscono un rendimento minimo e il consolidamento dei risultati della gestione di anno in anno, le seconde no. Infatti le polizze a gestione separata investono solitamente in titoli di stato, o comunque in Asset a bassa volatilità e rendimento certo, per questo motivo negli ultimi anni hanno conosciuto una forte crescita le polizze Unit Linked, nate negli anni ’90, che investono in quote di fondi di investimento o SICAV.

Cosa sono le Polizze Unit Linked?

Le polizze Unit Linked costituiscono una polizza vita in quanto l’assicurato effettua il versamento di premi periodici per tutta la durata della vita, ma il valore del capitale investito, cioè quanto si riceverà al momento della morte dell'assicurato e di un eventuale riscatto, dipende dall’andamento di un fondo interno alla compagnia assicuratrice, quindi dall’andamento dei mercati finanziari. I premi che l’assicurato corrisponde alla compagnia vengono infatti versati in un fondo interno all’assicurazione. A sua volta però il fondo a cui è collegata la polizza può essere connesso ad ulteriori fondi esterni all’assicurazione, come i fondi comuni o i SICAV. Queste caratteristiche delle polizze unit linked le avvicinano a veri e propri prodotti di investimento, soggetti ai rendimenti ed ai rischi che uno strumento finanziario comporta. In fase di sottoscrizione, l’assicurato può però decidere la tipologia di rischio che vuole affrontare, optando quindi per prodotti con maggiori o minori possibilità di rischio: maggiore è il rischio corso e maggiori sono, solitamente, le possibilità di guadagno.

Le polizze Unit Linked più diffuse sono quelle a fondo interno, in cui i premi vengono versati in fondi di investimento della stessa assicurazione. Ogni fondo interno presenta un diverso profilo di rischio, per tipologia di strumenti su cui investe e area geografica.

Per quanto riguarda le Unit Linked caso morte, alla morte dell’assicurato i soldi vanno ai beneficiari. Per le Unit Linked caso vita, invece, il capitale è riscattabile quando si vuole, generalmente dopo il primo anno dalla sottoscrizione.

Quanto convengono?

La convenienza di queste polizze dipende dal profilo di rischio dell’investitore, dalle esigenze che intende soddisfare mediante tale strumento e dalla composizione del portafoglio.

I maggiori vantaggi delle polizze Unit Linked possono essere riassunti nei seguenti 5 punti:

  • le somme che vengono investite sono impignorabili, insequestrabili e fuori dall’asse ereditario;
  • permettono investimenti diversificati: è possibile acquistare quote di fondi comuni d’investimento che non sarebbe possibile acquistare direttamente, aprendo così scenari che altrimenti non sarebbe stato possibile valutare;
  • le somme investite non sono soggette ad imposizioni fiscali nell’ipotesi in cui entrino a far parte del patrimonio acquisito in successione;
  • si possono effettuare riscatti di qualunque tipo, sia parziali che totali;
  • sicurezza: sono previste diverse forme di copertura finalizzate a garantire la restituzione del capitale investito.

È inoltre possibile costruire un prodotto multiramo personale, scegliendo la quota da investire nella modalità di Gestione Separata e quali fondi Unit Linked abbinare. In questo modo è così possibile scegliere il tipo di mercati, soggetti a volatilità e rischio, da abbinare alla maggiore sicurezza della Gestione Separata. La particolare struttura dei prodotti multiramo permette quindi di avere in un solo prodotto, un portafoglio di investimento coerente con il proprio profilo di rischio e di adattarlo nel tempo al mutare della propria propensione al rischio. Senza dover disinvestire, senza sostenere nuovi costi, senza dover fare nuove scelte: è sufficiente effettuare uno switch tra un fondo e l'altro della multiramo, per cambiare la linea del proprio investimento coerentemente con il proprio profilo di rischio.

Come funzionano?

Vediamo nel dettaglio i passaggi a cui è soggetto il premio assicurativo versato. Prima di tutto, dopo il versamento del premio, la cifra viene divisa tra la quota che verrà investita nel fondo di investimento e la parte di competenza della compagnia assicurativa, per le spese di apertura del contratto e di gestione del fondo.

La quota destinata al fondo assicurativo può essere ulteriormente suddivisa tra più fondi, anche esteri, secondo le caratteristiche del prodotto assicurativo scelto. Le quote versate nei fondi ne diventano parte integrante e cominciano a dipendere dai guadagni o dalle perdite che il fondo realizzerà nel corso del periodo prestabilito.

Le diverse compagnie di assicurazioni possono applicare eventuali ulteriori costi di gestione e occorre prendere in esame con attenzione ai fogli informativi specifici del prodotto, che vengono forniti al momento della sottoscrizione o della richiesta di preventivo. Un broker come ASSITECA può fornirti tutta la consulenza di cui hai bisogno per scegliere la compagnia e il prodotto più adatti e convenienti.

Contattaci!