polizze viaggi finestrino 11.19

Polizze viaggi: l’indagine e i provvedimenti Eiopa a tutela dei consumatori

L’Autorità di vigilanza europea Eiopa fa luce sugli elementi da tenere in considerazione per scegliere l’assicurazione viaggi più adatta alle proprie esigenze di svago o professionali.

 

Le assicurazioni viaggio devono offrire sicurezza e tranquillità in vacanza e durante qualsiasi spostamento, anche lavorativo. Per l’importanza di questo prodotto assicurativo, è fondamentale che il mercato sia sostenibile e orientato al consumatore, che tenga conto delle sue esigenze durante lo sviluppo e l’utilizzo del servizio, anche dal punto di vista del rapporto qualità-prezzo.

Lo sottolinea un’indagine dell’Autorità di vigilanza europea del settore, Eiopa, condotta in collaborazione con Ivass, che ha messo in guardia da alcune polizze viaggi offerte da piattaforme online, svantaggiose dal punto di vista dei costi e delle condizioni.

Eiopa lancia un monito al settore delle assicurazioni viaggio

L’indagine Eiopa sulle assicurazioni viaggio individua i comportamenti degli operatori che possono recare un pregiudizio ai consumatori. Ha coinvolto 201 imprese che operano in 29 Paesi UE e che rappresentano almeno il 60% del segmento di mercato nazionale in questione. In Italia sono state interessate 14 compagnie, di cui 9 italiane e 5 estere.

Alla ricerca sono seguiti immediatamente dei provvedimenti da parte dell’autorità di vigilanza. L’Eiopa ha inviato un ammonimento alle imprese del settore per portare all’attenzione le criticità che rischiano di ingannare il consumatore. Anche Ivass, coordinandosi con Eiopa e altre autorità, ha annunciato che adotterà azioni di vigilanza specifiche sulle assicurazioni viaggio. Vediamo ora quali sono gli aspetti del settore delle assicurazioni viaggio sotto il mirino della vigilanza.

Polizze assicurative viaggi: attenzione a condizioni ed esclusioni poco chiare

L’Eiopa ha riscontrato condizioni di polizza poco trasparenti in alcuni contratti. In alcuni casi, le commissioni pagate alle agenzie di viaggio e distributori online, sono ritenute troppo alte: commissioni eccessive sono spesso associate a un rapporto basso tra indennizzi liquidati ai clienti e premi pagati, indice di uno scarso valore delle polizze per i clienti. L’ulteriore sviluppo di piattaforme web rischia di aumentare questi problemi, con una mancanza di proporzionalità tra le commissioni pagate e i servizi forniti dagli intermediari.

A tale riguardo, è sempre utile la consulenza di professionisti esperti nel settore e con esperienza pluriennale. Un broker assicurativo e consulente come ASSITECA, è in grado di suggerire la polizza viaggi giusta per le esigenze di copertura del singolo e dell’azienda, sempre negli interessi di chi sottoscrive la polizza.

Alcuni casi non rispettano la normativa IDD

Secondo L’Eiopa, nel settore ci possono essere modelli di business problematici per quanto riguarda la compliance ai principi della direttiva Ue sulla distribuzione assicurativa (Insurance Distribution Directive - IDD), entrata in vigore dall’ottobre dello scorso anno, che prevede l’obbligo per le compagnie di agire nel miglior interesse dei contraenti e degli assicurati, di valutare attentamente le esigenze del contraente e di rispettare gli adempimenti previsti in materia di governo e controllo del prodotto.

L’istituto di vigilanza ha annunciato che provvederà, congiuntamente con le Autorità nazionali, a intensificare la vigilanza sulle imprese e sugli intermediari assicurativi operanti “a titolo accessorio”, come le agenzie di viaggio.

L’importanza delle polizze viaggio

A dispetto delle offerte di molti operatori online, esistono polizze viaggio molto vantaggiose che, al contrario di altri costi legati a una trasferta, rappresentano un requisito fondamentale per non trovarsi scoperti in caso di imprevisti. Infatti, gli imprevisti per un viaggiatore sono numerosi e sempre dietro l’angolo: annullamento del volo, smarrimento o furto del bagaglio, copertura delle spese mediche e rimpatrio.

Le coperture di un’assicurazione viaggi è importante quando ci si allontana da casa per pochi giorni, ma diventa necessaria se il viaggio dura qualche settimana o mese. A questo fine, la copertura annuale diventa un’ottima soluzione per non dover fronteggiare, con risorse proprie, costi che in alcuni Paesi del mondo possono essere insostenibili. In alcuni stati dell’America Latina, ad esempio, come negli Stati Uniti d’America, le spese per un ricovero di pochi giorni in ospedale possono raggiungere i migliaia di dollari.

Si consiglia solitamente la polizza annuale a chi viaggia con frequenza, con un vantaggio di sicurezza e comodità di un unico contratto di copertura assicurativa. Occorrerebbe altrimenti sottoscrivere una polizza ogni volta che si prende un aereo, anche se per un breve lasso di tempo. Le assicurazioni annuali, inoltre, comportano un risparmio non indifferente rispetto alle assicurazioni viaggio di durata minore.

COMPILA IL MODULO PER RICHIEDERE INFORMAZIONI