rischi informatici polizze cyber

Rischi informatici: aumenta l’interesse dei privati verso polizze cyber

La sicurezza informatica non è più una questione che interessa solo le imprese e i sistemi informativi aziendali. Sempre più spesso, gli utenti privati del web sono nel mirino dei cyber criminali. Per questo, esistono ormai soluzioni per il rischio informatico, spesso offerte come garanzia nella polizza abitazione, a tutela della casa e della famiglia.

 

I rischi connessi all'uso di Internet sono molti e per questo le compagnie assicurative si stanno attrezzando con polizze sempre più avanzate per la protezione della casa e della famiglia dai rischi informatici.

Il mercato delle coperture per i danni cyber vale attualmente circa 4,5 miliardi di dollari e arriverà a 10 miliardi entro il 2020. La compagnia di riassicurazione svizzera stima che entro il 2025 il segmento delle polizze cyber individuali potrebbe valere oltre tre miliardi di dollari.

Furto di dati, denaro, identità digitale e cyberbullismo

Colpito direttamente o coinvolto in attacchi hacker con furto di dati, il singolo utente sarà sempre più colpito: secondo lo studio Personal cyber insurance: Protecting our digital lives di Swiss Re, nel 2017 si sono verificati 978 milioni di attacchi informatici a individui in 20 diversi Paesi del mondo, sono stati rubati in media 142 dollari a testa.

Preoccupa che ben il 60% dei teenager sia stato vittima di fenomeni di cyberbullismo e che ci siano stati 1,1 miliardi furti di identità digitali (dato 2016).

Le maggiori preoccupazioni legati al web

Secondo l’analisi di Swiss Re, gli utenti del web sono spaventati principalmente da un possibile attacco ai propri dati finanziari, indicato dall’81% degli intervistati. Il 75% del campione teme un uso illecito della propria identità digitale, il 69% teme una perdita di dati per problemi tecnici e il 59% di vedere pubblicate in rete informazioni personali e riservate.

Sempre più utenti singoli sono dunque interessati a coperture cyber individuali: il 60% dei privati è disposto ad assicurarsi, con un 63% che preferirebbe integrare una polizza esistente con una garanzia a protezione dei rischi informatici e il 37% che vorrebbe un prodotto stand-alone.

Tra i servizi che la polizza potrebbero offrire, quelli che sembrano interessare maggiormente sono gli strumenti di alert automatico in caso di attacco, l’assistenza legale, la formazione sulla cyber security, analisi personalizzata del rischio e servizio di assistenza tecnica h24, molto apprezzato dal 61% degli intervistati.

Assicurazioni per i danni digitali

Le polizze contro i cyber risk, in Italia, vengono generalmente proposte come garanzie accessorie all’interno di pacchetti assicurativi legati alla casa o alla persona.

Estendono le garanzie previste, come la responsabilità civile e il servizio di assistenza, ai rischi connessi all’utilizzo di dispositivi elettronici e alle connessioni Internet. Queste polizze possono coprire la perdita di dati, con indennizzo e assistenza per il recupero, il rimborso del traffico telefonico in seguito al furto del cellulare, il risarcimento danni per la violazione della privacy e per i danni provocati a terzi connessi alla pubblicazione di immagini o dati sui social network anche da parte dei figli minorenni e tutela legale per le vittime del reato di “sostituzione di persona”.

Vediamo nel dettaglio come operano le principali garanzie a copertura del rischio cyber.

Assistenza Malware (virus informatici)

In caso di malfunzionamenti software di dispositivi informatici dell’assicurato, o di un suo familiare, causati da introduzione di Malware, con particolare riferimento ai virus informatici, la compagnia di assicurazione può offrire assistenza per la risoluzione dei problemi.

La prestazione viene in genere erogata se il Malware:

  • causa la distruzione o il danneggiamento del computer Notebook o Desktop o l’interruzione totale o parziale del suo funzionamento;
  • oppure sottragga, distrugga o danneggi i dati in esso contenuti.

Assistenza per Cyber bullismo

Spesso si può contare sull’assistenza della compagnia di assicurazione anche per l’assistenza dell’assicurato o di suoi Familiari per un eventuale disturbo post traumatico da stress manifestato in seguito a un atto di Cyber bullismo.

La compagnia può prevedere la consulenza telefonica con professionisti abilitati in materia:

  • burocratico/amministrativa: denuncia degli atti di Cyber bullismo presso le autorità competenti (polizia postale, autorità garante, etc);
  • di norme vigenti in tema di privacy (tutela dei dati personali; violazione dei dati sensibili; etc).

Attenzione: se un minore riceve un’e-mail di minacce non è attivabile la copertura di Assistenza per Cyber bullismo. Infatti, si può parlare di Cyber bullismo solo in caso di compimento ripetuto di atti di aggressione mediante contatto elettronico. Inoltre, la vittima deve aver manifestato un disturbo post traumatico da stress a seguito di tali atti.

La compagnia può fornire all’assicurato una consulenza medica telefonica e segnalare professionisti e Strutture Sanitarie a cui rivolgersi per la diagnosi e la cura e una consulenza legale, con possibile segnalazione di professionisti abilitati in materia legale.

E’ addirittura possibile, in alcuni casi, chiedere temporaneamente l’assistenza di una baby-sitter/collaboratrice familiare per i figli minorenni, qualora si renda necessario a causa dell’impossibilità dell’Assicurato di provvedervi personalmente.

Si può inoltre chiedere a domicilio l’assistenza di uno psicologo/psicoterapeuta per valutare le condizioni psichiche dell’assicurato e/o dei suoi familiari e fornire un sostegno psicologico. La prestazione potrà poi proseguire con un trattamento del disturbo post traumatico da stress presso lo studio di uno psicoterapeuta convenzionato.

Lesione della reputazione

La compagnia indennizza le spese necessarie alla cancellazione o deindicizzazione da internet delle informazioni che abbiano compromesso l’immagine pubblica dell’assicurato medesimo e/o di un suo familiare.

Tale garanzia opera nei casi:

  • le informazioni siano state sottratte da terzi che si sono introdotti illegalmente nei dispositivi dell’assicurato o che lo abbiano utilizzato abusivamente;
  • oppure, la divulgazione di tali informazioni sia stata posta in essere dall’assicurato medesimo o da un suo familiare attraverso il web o i Social e Media network.

Attenzione alle esclusioni

Per l’assistenza Malware (virus informatici) e l’assistenza per Cyber bullismo, le compagnie spesso non si assumono la responsabilità per danni conseguenti a un suo ritardato o mancato intervento dovuto a caso fortuito, causa di forza maggiore o a inesatte o incomplete informazioni fornite dall'assicurato.

Inoltre, non rispondono di eventuali fatti dolosi o colposi dei professionisti incaricati di erogare le consulenze previste.

Per quanto riguarda le garanzie di assistenza Malware, Lesione della reputazione e Cyber bullismo, l’assicurazione solitamente non comprende, per esempio:

  • danni connessi, direttamente o indirettamente da circostanze note all’assicurato al momento della stipula della polizza che potrebbero determinare l’insorgenza di un Sinistro;
  • dolo dell’assicurato, del Contraente, dei suoi Familiari, eccetto quelli di cui l’Assicurato deve rispondere;
  • guasto di network esterni o interruzione di alimentazione di utenze pubbliche, di servizi satellitari, di servizi esterni di comunicazione non derivanti dal controllo operativo dell’assicurato, sbalzi di tensione, guasto di cavi o dei server;
  • requisizione, nazionalizzazione, confisca, guerra civile, sequestri o ordinanze di governo o Autorità, sabotaggio, terrorismo;
  • scioperi, serrate, provvedimenti imposti dall’Autorità;
  • multe, ammende, sanzioni;
  • operazioni aventi ad oggetto denaro, anche Bit-coin, titoli, commodity, beni e strumenti finanziari;
  • i costi sostenuti per sostituire i supporti informatici contenenti i Dati, gli Archivi e i Programmi andati distrutti o danneggiati;
  • raccolta o acquisizione illegittima da parte dell’assicurato di informazioni riservate riferibili a persone fisiche e giuridiche identificabili.
COMPILA IL MODULO PER RICHIEDERE INFORMAZIONI