copertina-welfare-in-azienda2015_box

Welfare aziendale più conveniente

Il Welfare aziendale si fa più conveniente.  Grazie alle previsioni contenute nella Legge di Stabilità 2016 in tema di welfare aziendale e premio di risultato, si allarga il perimetro per le prestazioni ai familiari dei dipendenti, abbracciando anche servizi di baby sitting, trasporto scolastico, spese sostenute per gite didattiche, visite di istruzione, centri estivi e invernali e altre iniziative incluse nell’offerta formativa scolastica.
Una buona notizia per le aziende, che possono usufruire di misure fiscali agevolate per i premi e i benefit concessi ai dipendenti, che notoriamente apprezzano l’accesso a questi servizi.

L’Agenzia delle Entrate ha delineato con più chiarezza il quadro applicativo in tema di Welfare aziendale con la Circolare 28/E dello scorso 15 giugno, consultabile così da chiarire qualsiasi dubbio.

Altra novità riguarda invece la proroga concessa dal Governo alle Aziende per il deposito degli addendum agli accordi dei premi di risultato e di partecipazione agli utili riferiti al 2015, a seguito del Decreto Attuativo della Legge di Stabilità 2016. Per la precisione, sono interessati i contratti collettivi già sottoscritti nel 2015 che disciplinano i premi di produttività relativi al 2015 ed erogati nel corso del 2016.
Il termine ultimo è quindi da considerarsi il prossimo 15 luglio 2016. Sono invece esclusi dalla proroga i termini di deposito per i contratti di II livello relativi ai bonus elargiti nel 2016 o in tempi successivi. La normativa prevede che gli accordi debbano essere inviati alle direzioni territoriali del Lavoro così da verificarne la conformità ai requisiti previsti dalla legge. E’ possibile consultare la procedura sul sito del Ministero www.cliclavoro.gov.it.

Ma cosa spinge un’azienda ad attuare politiche di Welfare aziendale?

Secondo l’indagine condotta da Asam, l’Associazione per gli Studi Aziendali e Manageriali dell’Università Cattolica, nell’ambito del Premio Assiteca 2015 dedicato al “Welfare in Azienda”, il 23% delle aziende desidera aumentare il benessere organizzativo.

grafico-welfare-aziendale-motivazioni

Altra spinta motivazionale molto forte è la volontà di migliorare la relazione fra azienda e dipendenti (17% del campione), seguito dalla necessità di fidelizzazione dei lavoratori (14%).

L’indagine, che ha coinvolto  231 aziende italiane fra PMI e Grandi Imprese, ha approfondito anche quali fossero le agevolazioni ritenute più rilevanti per le aziende.

grafico-welfare-aziendale-metodi

Mensa, ticket restaurant, bar e distributori di bevande sono le agevolazioni prese maggiormente in considerazione (27%). Grande importanza anche all’ambito sanità (19%), con servizi quali assicurazione sanitaria, assistenza sociale,  dentista e infermeria. Ricorrenti le facilites in ambito bancario e assicurativo (13%): vengono proposti rimborsi su mutui e prestiti, convenzioni con banche e assicurazioni, coperture vita, infortuni, invalidità, polizze long term care.

 

Desideri approfondire il tema del Welfare aziendale?Volume Premio Assiteca 2015 - Welfare in azienda

IL VOLUME “WELFARE IN AZIENDA. PRATICHE E MODELLI VINCENTI”

E’ stato pubblicato il volume relativo alla VI edizione del Premio Assiteca, che quest’anno ha avuto l’obiettivo di individuare le best practice in tema di welfare aziendale.
La pubblicazione riporta i dati dell’indagine condotta dal professor Claudio Devecchi di ASAM e propone le best practice delle 24 aziende vincitrici e finaliste. Un’occasione per capire come le aziende, di grandi e medie dimensioni, attuano politiche di welfare e per scoprire quali iniziative attivano per facilitare la vita lavorativa e privata dei dipendenti, fidelizzarli e migliorare il clima aziendale.

Nasce Assiteca Agricoltura

Febbraio 2010:

L’esperienza e la profonda conoscenza del settore agricolo sono elementi essenziali per poter proporre soluzioni assicurative che siano innovative e mirate alle necessità degli agricoltori. La specificità dei rischi agricoli, infatti, richiede da parte del broker assicurativo una particolare specializzazione e attenzione.  
 
Dalla lunga e positiva esperienza della Divisione Speciale Grandine e Rischi Agricoli del Gruppo Assiteca è nata Assiteca Agricoltura, con l’intento di confermare il proprio impegno e rafforzare la propria specializzazione nel settore.

Le coperture più richieste, secondo i dati raccolti da Assiteca, vengono stipulate nei confronti dei rischi agevolati, che godono del contributo statale, come le polizze “Grandine”, “Pluririschio” o “Multirischio”. Molto apprezzate sono anche le polizze a garanzia delle serre, degli impianti antigrandine e quelle per le epizoozie. Meglio togliere perché i riferimenti di legge sono cambiati e soprattutto perché la materia oggi è molto più complessa; ci vorrebbe una pagina solo per spiegare come funziona e le varie percentuali contributive.

Per ora non la metterei. Stiamo lavorando per ripristinarla a nuove condizioni e magari aggiorniamo la pagina quando sarà effettivamente disponibile.

Gli specialisti di Assiteca non solo propongono le polizze più indicate per i prodotti, ma valutano e offrono anche convenzioni specifiche per le coperture assicurative dei mezzi agricoli (trattori, pale meccaniche e altro), per infortuni, abitazioni, agriturismo, cantine e tutto ciò che è inerente il mondo agricolo.

La Divisione Speciale Grandine e Rischi Agricoli offre ad ogni azienda:

  • l’assistenza e la consulenza specifica per individuare la copertura assicurativa idonea alle proprie esigenze, operando con tutte le Compagnie di assicurazione;
  • monitoraggio continuo del mercato e studio e sviluppo di programmi personalizzati;
  • assistenza nei sinistri, coordinando l’attività dei periti e gli eventuali accertamenti in contraddittorio con i terzi coinvolti;
  • verifica e confronto dei costi assicurativi;
  • analisi dell’adeguatezza delle coperture assicurative esistenti tramite perizie e sopralluoghi specifici.

La Divisone Speciale Grandine e Rischi Agricoli del Gruppo Assiteca è a disposizione delle aziende su tutto il territorio italiano. Nel 2010 ha lavorato in 15 regioni per oltre 3.000 aziende agricole con oltre 8.000 polizze emesse e su un valore complessivo di produzioni assicurate di oltre 200 milioni di euro.

Per maggiori informazioni contattaci


Assiteca Agricoltura



Assiteca Agricoltura
nasce dalla positiva esperienza della Divisione Speciale Grandine e Rischi Agricoli del Gruppo Assiteca, con l’intento di confermare il proprio impegno e rafforzare la propria specializzazione nel settore.

L’ambito di operatività di Assiteca Agricoltura si estende a tutti i rami assicurativi riguardanti i rischi connessi alla clientela del segmento agricoltura e comprende un’accurata analisi del rischio e del mercato, la creazione di un progetto assicurativo completo e la gestione del piano assicurativo stesso.

Assiteca Agricoltura offre i propri servizi ad aziende agricole, cantine vinicole, consorzi e cooperative, imprese di stoccaggio e trasformazione, associazioni di categoria.

La nuova società ha sedi a Verona e Prato e opera in modo trasversale su tutto il territorio italiano, potendo contare su un team di professionisti altamente specializzati e sulle sinergie del Gruppo.

Dove siamo

ASSITECA AGRICOLTURA S.r.l.

Sede legale:
Via Francia, 4
37135 Verona
Tel. 045.8094711 - Fax 045.8201328
e-mail: assitecagricoltura@assiteca.it

Sede secondaria:
Via Valentini, 19
59100 Prato
Tel. 0574 577365  - Fax 0574 757197

ASSITECA  AGRICOLTURA srl: Iscritta al R.U.I. sezione B n. 286546 del 12/12/2008

 

 

employee benefits

Welfare aziendale: Cosa offrono le aziende

Adriano Olivetti, pioniere del welfare aziendale, credeva fortemente nell’idea di comunità e sosteneva che un’organizzazione del lavoro basata sul concetto di felicità collettiva potesse generare efficienza e quindi maggiori profitti. Ecco perché, nel secondo dopo guerra, durante le pause dal lavoro gli operai della Olivetti avevano l’opportunità, fianco a fianco ai dirigenti, di accedere alle biblioteche, di ascoltare concerti o assistere a dibattiti, invitando scrittori, poeti e artisti. Non solo:  avevano stipendi più alti, abitazioni vicino alla fabbrica, asili nido e l’accesso ad altre convenzioni.

A questo modello, negli anni, si sono ispirati soprattutto i grandi gruppi e le multinazionali: basti citare le colonie della Fiat, i villaggi-vacanza dell’Eni o il carrello della spesa di Luxottica.

Oggi però sono sempre più le aziende, anche di piccole e medie dimensioni, che adottano soluzioni di welfare che vanno oltre il tradizionale ticket restaurant.

 

welfare-aziendale

Alla Monnalisa di Arezzo, azienda del settore della moda bambino, i dipendenti, se l’azienda raggiunge il risultato operativo prefissato, potranno usufruire di un riconoscimento fra i 340 e i 840 euro l’anno spendibile esclusivamente in servizi welfare o in istruzione: dai corsi per l’inglese dei figli ai capi estivi all’acquisto dei libri scolastici. Questo bonus si aggiunge ai premi legati al raggiungimento degli obiettivi e al piano di welfare aziendale già attuato in azienda, che contempla il rimborso del viaggio casa-ufficio, l’orario elastico, la mensa aziendale.

Poste Italiane ha deciso invece di puntare su piani a sostegno della maternità: oltre a integrare al 100% la retribuzione nei 5 mesi di congedo obbligatorio, strada percorsa da moltissime aziende italiane, ha scelto anche di portare all’80% lo stipendio nei primi due mesi di congedo parentale di madri e padri, che per legge è pari al 30%.

La American Express ha riprogettato la nuova sede, vicino all’aeroporto di Fiumicino, secondo i dettami dello smart-working: la maggior parte dei dipendenti potrà lavorare da casa due giorni a settimana. Il telelavoro mira a premiare non tanto le presenze in ufficio quanto il raggiungimento degli obiettivi. E quando si lavora in azienda, si può accedere ad aree di lavoro condivise, tutte con disponibilità di connessione e ricarica per pc e cellulari, sale riunione e di ristoro di diverse dimensioni, nonché lavanderia e asilo nido.

Alla Crif, gruppo bolognese specializzato nella gestione del credito, oltre a un pacchetto di benefit che spazia dall’asilo nido al telelavoro fino al 20% dell’orario mensile, c’è anche il “maggiordomo aziendale”, un servizio a disposizione dei lavoratori a supporto delle loro pratiche amministrative.

Luxottica, che oltre ad essere una delle eccellenze del Made in Italy ha anche un piano di welfare aziendale particolarmente evoluto, garantisce da anni ai propri dipendenti benefit quali il carrello della spesa, borse di studio, rimborso delle spese mediche, l’accesso alla cassa sanitaria fino al part time per i dipendenti con figli o anziani non autosufficienti.

Ottobre 2015

Sirti

SIRTI ha definito una convenzione con ASSITECA, il primo broker assicurativo italiano, a favore di tutti i dipendenti e dei loro famigliari.

Il servizio prevede l’offerta a condizioni e costi competitivi delle polizze per l’auto e per la tutela della vita quotidiana e della famiglia:

  • Polizza auto, con la convenzione Veicolo Sicuro
  • Polizza abitazione
  • RC del Capofamiglia
  • Temporanea Caso Morte (prodotto esclusivo)
  • Rimborso spese mediche
  • Polizza viaggi

Per la polizza della tua auto puoi inoltre scegliere la rateizzazione dei premi in 12 comode rate con trattenuta diretta in busta paga!Un aiuto nella gestione delle spese famigliari e un pensiero in meno nel controllo di scadenze e pagamenti.

E in più, in caso di sinistro, potrai scrivere a sinistri.convenzioni@assiteca.it e avere al tuo fianco un vero professionista.

 

Contattaci per avere un preventivo e valutare la convenienza dell’offerta!

Scrivici all'indirizzo mail dedicato sirti.convenzioni@assiteca.it o chiamaci allo 02 54 583 392

* I dipendenti che già usufruiscono del pagamento dei premi con trattenuta diretta in busta paga, potranno contattare Assiteca un mese prima della scadenza della loro Polizza Auto inviando copia del libretto di circolazione.

Anpas – polizza Rc auto

Assiteca, consulente assicurativo di ANPAS, ha collaborato per la predisposizione dell’accordo Zurich Connect – ANPAS a vantaggio dei volontari e di tutti i soci ANPAS

La partnership ANPAS – Zurich Connect riguarda non solo l’RC Auto, ma la polizza auto completa e offre tutte le garanzie per coprire al meglio la vostra auto.

In esclusiva, i tesserati ANPAS potranno usufruire di:

  • 5% di sconto sulla tariffa di RC Auto
  • 7% di sconto sulle garanzie Furto e Incendio, Infortuni del conducente, Ritiro patente.

Metti alla prova la convenienza di Zurich Connect!

Fai un preventivo:

chiamando il numero 848.585.032 oppure sul sito www.zurich-connect.it inserendo il codice ANPAS11 cliccando nell’area “Convenzioni e Partnership”

 

Chi è Zurich Connect?

Zurich Connect è il marchio di Zuritel S.p.A., l’assicurazione telefonica e online del gruppo Zurich, gruppo assicurativo dal 1872 sinonimo di esperienza e serietà a livello mondiale.

Brigata Corazzata Ariete

Assiteca Srl (ex Infinas Spa) ha definito, in collaborazione con primarie Compagnie di Assicurazione, le migliori coperture assicurative per proteggere i tuoi beni e la tua famiglia.

Polizze esclusive con particolari sconti e vantaggi riservate ai militari della 132^ Brigata Corazzata Ariete (clicca sulla copertura a cui sei interessato per conoscere i dettagli):

Risparmia con Assiteca! Le migliori soluzioni assicurative alle migliori condizioni!

Le Convenzioni sono particolarmente vantaggiose sia in termini economici che normativi e sono rivolte:

  • ai dipendenti in servizio,
  • ai familiari di primo grado conviventi e risultanti dallo stato di famiglia.

Approfitta di questa opportunità e scopri come è semplice risparmiare!

Gratis e senza impegno gli esperti di Assiteca ti proporranno i preventivi più convenienti per le tue polizze auto, vita, casa, infortuni e tutela legale.

 

Per maggiori informazioni e per sottoscrivere la polizza:

- manda una mail a pordenone@assiteca.it o telefona al numero 0434 22 91 11.

Gli uffici ASSITECA si trovano in Viale Marconi 64 a Pordenone.

Ecco i Welfare Champions

 Dicembre 2015: 

L’indagine sul Welfare aziendale, a cura di ASAM – Assiteca e propedeutica all’assegnazione del Premio, ha coinvolto oltre 230 aziende e rivela che le agevolazioni che riscuotono il più largo consenso sono i servizi sanitari (da quelli infermieristici al dentista), il food (mense, bar aziendali, ticket), i servizi alla famiglia (asili nido, borse di studio, badanti, congedi parentali) e quelli assicurativi e bancari (rimborsi, convenzioni, coperture assicurative).

Milano, 2 dicembre 2015 – Sono 8 le aziende premiate da Assiteca, il più grande broker assicurativo italiano, quotato all’AIM di Milano, per l’edizione 2015 (la sesta) del Premio Assiteca “La gestione del rischio nelle imprese italiane” dedicato, quest’anno, al Welfare in azienda.

Si tratta di ZETASERVICE (paghe e contributi), per la categoria Grandi Imprese del Nord-Ovest; ACTIONAID (Onlus, lotta alla povertà e promozione diritti), per la categoria PMI del Nord-Ovest; COOP Adriatica (grande distribuzione) per la categoria Grandi Imprese del Nord-Est; GIMA (assemblaggio e confezionamento) per le PMI del Nord-Est; TELECOM ITALIA (Media e Tlc) per il Centro; Gruppo CMS (costruzioni meccaniche e lavorazione conto terzi) e MASMEC (tecnologie di precisione, robotica, meccatronica, biomedicale) per la categoria aziende familiari, rispettivamente Grandi e PMI; NEOMOBILE (mobile commerce) per la categoria Community (cioè aziende segnalate sul sito dedicato al Premio).

In occasione del Premio, ASAM – Associazione per gli Studi Aziendali e Manageriali dell’Università Cattolica di Milano ha condotto una survey approfondita sul tema del Welfare in azienda, intervistando le 231 imprese che hanno concorso.

Per la prima volta la ricerca ha anche affrontato aspetti inediti come le percezioni sul welfare, l’utilizzo di tecnologie dedicate, i percorsi realizzativi effettuati e soprattutto gli obiettivi futuri dichiarati. Quello che emerge è tuttavia l’utilizzo ancora assai modesto di piattaforme tecnologiche, una situazione budgetaria molto precaria, metriche inesistenti, un’ampia gamma di soluzioni organizzative in termini di funzioni e di organici scarni, motivazioni e beneficiari assai differenti, pochi programmi dichiarati e formalmente esistenti, sistemi di comunicazione interna da sviluppare.

Il campione

Sono state considerate 231 aziende di cui il 68% PMI eil 32% GI. Il 43% del campione è rappresentato da aziende familiari(PMI 32% + GI 11%), il 57% delle non family è formato dal 36% PMI e 21% GI.

La distribuzione geografica del campione vede una prevalenza di imprese sia del Nord-Ovest che del Nord-Est per un totale pari al 75%. La partecipazione dell’area Centro e Sud-Isole ha contribuito con una percentuale del 25%.

I risultati generali della ricerca e il modello di gestione del welfare in azienda

La situazione italiana delle aziende in tema di welfare aziendale è percepita per il 48% come “ostile” (così così, pessima) e per il restante 52% “amichevole” (discreta, buona e propositiva).

Le principali motivazioni che hanno spinto le aziende ad attuare politiche di welfare aziendale sono “aumentare il benessere organizzativo” (per il 23% del campione), “migliorare la relazione tra azienda e dipendenti” (17%) e “fidelizzare i dipendenti” (14%). Altri fattori (sgravi fiscali, riduzione assenteismo, miglioramento della reputazione aziendale, ecc.) sono dispersi tra il 3% e il 7%.

I beneficiari delle politiche di welfare aziendale risultano essere in grandissima maggioranza (86%) tutti i dipendenti. Carenti purtroppo sia l’esistenza di un “documento di impegno” sul welfare con un programma dichiarato da parte di chi governa e gestisce questa leva manageriale (redatto solo dal 26% delle imprese rispondenti), sia un piano di comunicazione interna (presente solo per il 42% del campione).

Fra gli “oggetti” rilevanti del welfare, e dunque fra le aree agevolate, il 73% del consenso degli intervistati va nei confronti di un “pacchetto” composto da sanità, food, famiglia e assicurativo-bancario. In termini analitici rappresentano le agevolazioni più rilevanti:

  • sanità: infermeria, dentista, assicurazione sanitaria, assistenza sociale, consultori, convenzionati, estensione alla famiglia;
  • food: servizi mensa, bar, distributori bevande e snack, ticket;
  • famiglia: nursery, asili nido, badanti, borse di studio (scuola, università) e rimborso testi scolastici per i figli, permesso di maternità/paternità retribuito, flessibilità dei tempi a sostegno della gestione familiare, congedi parentali, agevolazioni per figli e parenti disabili;
  • assicurativo/bancario: rimborso su mutui e prestiti, convenzioni con banche e assicurazioni, coperture vita, infortuni, invalidità, long term care.

Ancillari (tra il 5% e il 7%) risultano gli altri quattro oggetti: wellness, assistenza amministrativa, mobilità, tempo libero.

 
 

Le società del Gruppo Assiteca – Milano

Milano (Italy), skyline panoramic collage (High res)

 

Dove siamo

Palazzo Assiteca, Via G. Sigieri, 14 - 20135 Milano - Tel. 02.54679.1 - Fax 02.54679418 - assiteca@assiteca.it

Dove siamo

Ufficio Convenzioni e Linea Persone, via Lattuada 25 - 20135 Milano - Tel. 02.545833.1 - Fax 02.5514580 - info.convenzioni@assiteca.it
COMPILA IL MODULO PER RICHIEDERE INFORMAZIONI

Le nostre iniziative

Il Gruppo Assiteca persegue sin dalla propria nascita una filosofia basata sulla qualità e l’innovazione del servizio  e ha come missione aziendale la creazione costante di valore per i propri Clienti.

Per sensibilizzare le imprese sui temi economici emergenti legati alle tematiche assicurative,  Assiteca promuove numerosi seminari e incontri ed è inoltre costantemente impegnato nella realizzazione di documentazione sui rischi e la loro prevenzione.

Il Gruppo Assiteca collabora da lungo tempo con le Associazioni Industriali, di Categoria e altri Enti, realizzando attività specifiche con l’obiettivo di diffondere cultura assicurativa e di valorizzare il ruolo che il broker d’assicurazioni assume nell’identificazione e nella scelta delle migliori soluzioni assicurative per l’impresa.

Essere a fianco dell’imprenditore è da sempre la missione di Assiteca. Sono ormai circa 30 le associazioni industriali territoriali e 16 quelle industriali di categoria con cui ha collaborato il Gruppo, per offrire alle aziende associate servizi di consulenza gratuita ed assistenza.

Assiteca si pone a disposizione dell’Associazione per dare vita ad uno “sportello assicurativo”. Tramite tale sportello, le aziende possono usufruire gratuitamente di:
◦analisi e studio delle polizze assicurative in corso;

  • assistenza e consulenza sulla definizione e/o revisione dei contratti;
  • indicazioni per una corretta gestione del rischio e delle problematiche assicurative
  • in azienda;
  • indicazioni sui costi di mercato.

Il servizio di consulenza viene offerto da Assiteca a titolo gratuito, senza oneri per l’Associazione e le imprese associate. I servizi possono essere modificati e ampliati a seconda dell’interesse dell’utenza. Assiteca predispone inoltre un servizio gratuito per le aziende associate relativo all’assistenza in caso di sinistro.
In base a specifiche esigenze, Assiteca fornisce anche articoli che l’Associazione potrà pubblicare sugli strumenti di informazione dedicati agli associati o sul proprio sito, con lo scopo di aggiornare i lettori su quei particolari avvenimenti interni ed esterni al mondo assicurativo che possano incidere sui rischi individuati o costituire essi stessi fonte di nuovo rischio.

Assiteca mette inoltre a disposizione dell’Associazione le proprie strutture tecniche e commerciali per lo studio di convenzioni assicurative e presta la propria consulenza per valutare fattibilità e convenienza nel predisporre “gruppi d’acquisto” di aziende interessate ad aggregarsi per ottenere dal mercato assicurativo forti vantaggi competitivi.

Quadrifoglio assicurazione vita

QUADRIFOGLIO è un’assicurazione sulla vita (categoria temporanea caso morte) che tutela la serenità economica dei tuoi cari nelle circostanze più difficili, a costi certi e contenuti.

Nata da un’esclusiva convenzione assicurativa “vita”  con una primaria compagnia francese con grande esperienza nelle assicurazioni a tutela della persona e della famiglia, è valida sia in caso di infortunio sia di malattia.

Ecco tutti i vantaggi:

  • Con €120 all’anno hai un capitale di €50.000 indipendentemente dalla durata della polizza
  • Con €180 all’anno il capitale raddoppia in caso di decesso da infortunio e triplica in caso di incidente stradale
  • La polizza è attiva dalle ore 24 del giorno di adesione e scade ogni anno con tacito rinnovo
  • Non ci sono differenze di premio in base all’età e distinzioni tra fumatore e non fumatore
  • La copertura è valida per tutti gli eventi della vita (infortuni o malattie)
  • Puoi versare il premio in rate mensili senza costi aggiuntivi (€10 per i premi di 120€; €15 per i premi da 180€)
  • L’importo che hai versato è fiscalmente detraibile (nei limiti della normativa vigente).

Aderire è semplice:

 - legga il Fascicolo Informativo e la Locandina;
- compili e firmi il Modulo di Adesione, l’Informativa sulla Privacy, il Modello 7A e il Modello 7B

Può inviare i documenti all’indirizzo mail dedicato vita.convenzioni@assiteca.it o via fax al numero 02 55 14 580 con copia del bonifico o, se sceglie il pagamento mensilizzato, il modulo Sepa.

La Divisione Affinity di Assiteca è a disposizione per qualsiasi approfondimento e per soddisfare ogni particolare necessità assicurativa.

COMPILA IL MODULO PER RICHIEDERE INFORMAZIONI